rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Casarano

Accusato di violenza sessuale sulle pazienti, arrestato medico ortopedico

L'ordinanza firmata dal giudice per le indagini preliminari è stata significativamente eseguita nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Sarebbero cinque i casi, fra l'altro pure con un episodio di lesioni. Le indagini dei carabinieri di Casarano partite dalla denuncia di una donna

CASARANO – La prima denuncia è stata presentata nel giugno scorso da una donna, paziente di un medico ortopedico. Da allora, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Casarano hanno scoperto almeno altri quattro episodi, sempre ai danni di pazienti donne. Cinque casi che sono costati l’arresto per violenza sessuale aggravata a carico del professionista, originario di Tricase, che opera presso una nota clinica di Casarano.

Significativo il fatto che la misura cautelare firmata dal giudice per le indagini preliminari Laura Liguori, su richiesta del sostituto procuratore Erica Masetti, sia stata eseguita proprio oggi, 25 novembre, nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. Un segnale forte e concreto lanciato dalle istituzioni.    

Stando alle accuse mosse della Procura, condivise dal gip che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, il medico, Sergio Cosi, 66enne, avrebbe costretto diverse pazienti a subire atti sessuali, durante visite che si svolgevano presso la clinica. E l’aggravante consiste proprio nel fatto che avrebbe abusato della propria autorità, tradendo la fiducia delle pazienti.

Le indagini, come detto, sono nate a partire da quella denuncia che una donna ha deciso di presentare presso la stazione casaranese dell’Arma. Da quel momento, la vicenda è stata presa in mano dalla sezione operativa che ha svolto approfondimenti anche con intercettazioni video e ambientali. Scoprendo, dunque, come sarebbero stati almeno cinque i casi di abusi alle pazienti che, dopo essere state fatte adagiare sul lettino, sarebbero state oggetto di attenzione sessuali.

In un caso, il medico risponde anche di lesioni personali aggravate. Proprio per via delle manipolazioni, infatti, avrebbe procurato a una delle pazienti una cervicalgia, con l’aggravante di aver agito per commettere violenza sessuale. Il medico è difeso dagli avvocati Luigi Covella e Stefano Bortone.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di violenza sessuale sulle pazienti, arrestato medico ortopedico

LeccePrima è in caricamento