rotate-mobile
Dopo le indagini / Gallipoli

Offriva case vacanza a Baia Verde, ma non ne aveva la disponibilità: denunciato

Un 30enne campano è stato denunciato dalla guardia di finanza: sui social proponeva alloggi a mille euro a settimana, chiedendo una caparra del 75 percento. Tre le segnalazioni di turisti caduti nella trappola

GALLIPOLI – Un uomo residente a Napoli è stato denunciato dai militari della compagnia di Gallipoli della guardia di finanza per truffa.

Nella sua rete sarebbero caduti almeno tre ignari turisti che, attratti dagli annunci per case vacanze trovati sui principali social network, lo hanno contattato per poi versargli un cospicuo anticipo in modo da garantirsi un soggiorno estivo in località Baia Verde, tra luglio e agosto dello scorso anno.

In realtà di quegli immobili il 30enne non aveva nemmeno la disponibilità; addirittura, in un caso, l’indirizzo corrispondeva a quello di un ufficio postale. L’uomo chiedeva mille euro a settimana, pretendendo il versamento in anticipo del 75 percento della somma a titolo di caparra. Se poi l’interlocutore fosse stato disponibile a pagare l’importo in un’unica soluzione, allora lo sconto finale sarebbe stato del 10 percento.

L’indagato, a carico del quale risultano precedenti specifici nel settore delle truffe online, manteneva rapporti telefonici con i clienti fino al giorno fissato per la consegna delle chiavi, salvo poi sparire improvvisamente una volta che i turisti avevano raggiunto Gallipoli. Le indagini dei finanzieri hanno consentito l’individuazione dell’uomo anche attraverso il setacciamento dei conti correnti di appoggio che utilizzava per incassare le somme.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offriva case vacanza a Baia Verde, ma non ne aveva la disponibilità: denunciato

LeccePrima è in caricamento