Cronaca

Incontro in Comune: azienda fornitrice assicura il rispetto degli standard

L'amministratore unico e il legale de La Fenica Srl a colloquio con il sindaco di Nardò: escludono che sia stato il cibo a causare i malesseri

La sede del Comune di Nardò.

NARDO ‘- La  società che gestisce il servizio mensa in alcuni plessi scolastici di Nardò, La Fenice Srl di via Mameli, a Galatone, ha assicurato all’amministrazione comunale guidata da Pippi Mellone di aver rispettato tutti i protocolli igienico-sanitari previsti nella preparazione e nella somministrazione del cibo.

A Palazzo Personè si è svolto oggi un incontro tra il sindaco neretino, l’assessore all’Istruzione e ai Servizi Sociali, Daniela Dell’Anna, l’amministratore unico e il legale della società di Galatone chiamata in causa per i circa 200 casi che sembrano riconducibili a un'intossicazione.

Il nesso di causalità è stato però escluso dai rappresentanti de La Fenice Srl che sta conducendo, in autonomia rispetto agli accertamenti del nucleo anti sofisticazioni dei carabinieri e dell’azienda sanitaria, proprie verifiche sulla qualità dei proprio prodotti.

Secondo un comunicato diramato dal Comune di Nardò la società ha garantito di poter continuare a erogare il servizio nel rispetto degli standard qualitativi e operativi richiesti e ha anche assicurato la presenza di un biologo durante la somministrazione dei pasti nelle mense scolastiche.

 “Noi non ci fermeremo - ha però spiegato il sindaco Mellone - sino a quando non avremo una risposta certa e definitiva rispetto a quanto accaduto. Le garanzie assolute che ci ha fornito la società da sole non sono sufficienti, per cui attendiamo le verifiche della Asl e dei Nas. A prescindere dall’esito di questa vicenda, il mio fortissimo auspicio è che la commissione paritaria che si sta formando con il compito di monitorare le mense e il cibo somministrato veda la massima e più attenta possibile partecipazione dei genitori. Ciò, ribadisco, a prescindere da come andrà a finire questa storia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro in Comune: azienda fornitrice assicura il rispetto degli standard

LeccePrima è in caricamento