rotate-mobile
Cronaca Castrignano del Capo

Trovato ai domiciliari con marijuana. Misura aggravata, 68enne finisce in carcere

L'uomo, di Castrignano del Capo, arrestato dai carabinieri che nel corso di un controllo e di una perquisizione, avevano scovato alcuni grammi di sostanza in casa

CASTRIGNANO DEL CAPO – Finisce in carcere Filippo Costanzo, 68enne di Castrignano del Capo, già ristretto ai domiciliari dopo un precedente arresto. L’uomo era stato fermato dai poliziotti del commissariato di Taurisano, alla fine di novembre dell’anno scorso, per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. Questa volta, invece, a inchiodarlo, e sempre per droga, sono stati i carabinieri della stazione locale.  

L’arresto è avvenuto ieri mattina. I militari hanno eseguito una misura cautelare in carcere disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce su richiesta della Procura. Un provvedimento che scaturisce da un controllo mirato. Solo pochi giorni addietro, infatti, i carabinieri avevano proceduto al controllo dell’uomo, presso la propria abitazione, dando seguito a una perquisizione. E Costanzo era stato trovato in possesso di 6 grammi di marijuana, già confezionata e pronta per essere ceduta.

Una quantità minima, si dirà, ma nella sua condizione tanto è bastato a far revocare i domiciliari, per una misura restrittiva superiore. I carabinieri, infatti, avevano segnalato il 68enne all’autorità giudiziaria per detenzione sostanza stupefacente ai fini di spaccio, sequestrando la marijuana. E il gip, concordando con la Procura, ha emesso il provvedimento per il quale Costanzo è stato condotto presso la casa circondariale di Borgo San Nicola, a Lecce.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato ai domiciliari con marijuana. Misura aggravata, 68enne finisce in carcere

LeccePrima è in caricamento