Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Bonifica eco-balle: contestato bando di gara, ma il Tar à ragione al Comune

La società consortile Ambiente & Sviluppo, concessionaria per il Comune di Cavallino della gestione della piattaforma per il trattamento dei rifiuti solidi urbani ha impugnato la procedura indetta nel 2013 per l'affidamento a terzi. Ma il ricorso è stato ritenuto inammissibile

LECCE - La società consortile Ambiente & Sviluppo, concessionaria per il Comune di Cavallino della gestione della piattaforma per il trattamento dei rifiuti solidi urbani a servizio del bacino Le/1, con ricorso davanti al Tar Lecce, ha impugnato la procedura di gara indetta nel luglio 2013, riguardante l’affidamento della progettazione ed esecuzione di lavori relativi alla bonifica e messa in sicurezza provvisoria delle aree di deposito delle eco-balle, attualmente presenti nell’area dell’impianto

La società sostiene, in particolare, che le attività oggetto di gara rientravano già nella concessione e che, quindi, l’affidamento a terzi risulterebbe in contrasto e incompatibile con il contenuto del contratto di concessione.

Il Comune di Cavallino, rappresentato dall’avvocato Ernesto Sticchi Damiani, ha sostenuto, sin da subito, l’inammissibilità del ricorso, fondandosi in particolare sull’estraneità dell’affidamento oggetto del bando impugnato rispetto a quanto incaricato ad Ambiente & Sviluppo con la convenzione intervenuta, nel 1999, tra la società stessa e il Comune di Cavallino.

Si tratterebbe, infatti, di un’attività diversa da quella oggetto di concessione. Peraltro, il Comune di Cavallino, sottolineate le condizioni di degrado, e di conseguente pericolo per la salute pubblica, nella quale versavano le eco balle, aveva ottenuto, già in sede cautelare, il rigetto dell’istanza di sospensione degli atti di gara formulata da Ambiente & Sviluppo. La prima sezione del Tar Lecce, ha aderito alle tesi difensive del Comune, dichiarando il ricorso inammissibile e facendo, quindi, salva la procedura di gara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica eco-balle: contestato bando di gara, ma il Tar à ragione al Comune

LeccePrima è in caricamento