Si intrufolano in sagrestia per rubare le offerte: ripresi dalle videocamere

Denunciata una coppia a Cavallino. Il furto non è nemmeno riuscito. E' stato il sacerdote a segnalare il caso ai carabinieri

CAVALLINO – Hanno tentato di rubare le offerte della chiesa. E non solo il “colpo” non è riuscito, ma sono stati anche immortalati dalle videocamere, riconosciuti, rintracciati e denunciati. Non hanno nemmeno provato a sviare le indagini. Talmente evidenti le loro responsabilità, che hanno ammesso tutto.

Nei guai è così finita una coppia: lui 51 anni, lei 52, sono stati denunciati a piede libero per tentato furto in concorso dai carabinieri della stazione di Cavallino, laddove si è consumata la vicenda.

E’ stato il parroco della chiesa madre Maria Santissima Assunta, il 10 giugno, a presentarsi in caserma, durante la serata, per raccontare quanto avvenuto lì, in pieno centro, in piazza Sigismondo Castromediano, il cuore del paese, dove si staglia il noto castello.

Stando a quanto riferito dal sacerdote, quella mattina due soggetti erano penetrati in sagrestia, forzando la cassetta delle offerte, ma dovendo tuttavia desistere una volta scoperti, senza riuscire a portare via nulla. I carabinieri, per prima cosa, hanno visionato i filmati delle telecamere. E, grazie a quelle, hanno riconosciuto la coppia. Rintracciati e condotti in caserma, qui sono stati poi deferiti alla Procura di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento