Cede dose, ma arrivano i carabinieri: nuovo arresto per la “mamma della droga”

Sorpresa dai militari la 55enne di Alliste, Donata Raone. Sequestrati anche 265 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Ad Ugento un uomo è stato arrestato per maltrattamenti ai danni dell’anziana madre

ALLISTE - Due arresti sono stati compiuti nelle ultime ore dai carabinieri delle stazioni di Racale e Ugento, dipendenti dalla compagnia di Casarano, rispettivamente per spaccio di sostanze stupefacenti e per maltrattamenti in famiglia. In particolare ad Alliste i militari della stazione di Racale hanno nuovamente sorpreso Donata Raone, 55 anni del posto, intenta a cedere una dose di cocaina ad un uomo. I fatti si sono svolti nella giornata di ieri e dopo aver assistito alla scena i militari hanno fatto scattare il controllo e il successivo arresto.

La successiva perquisizione presso l’abitazione della donna, nota per reati analoghi che negli anni hanno portato ad identificarla nella zona anche come la “mamma della droga”, ha permesso ai carabinieri di ritrovare 265 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Il denaro, in banconote di vario taglio, è stata posto sotto sequestro. Espletate le formalità di rito la donna dopo l’arresto è stata trasferita presso il carcere di Borgo San Nicola a Lecce.

I militari della stazione di Ugento invece, questa mattina, hanno eseguito nella marina di Torre San Giovanni, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un uomo del posto accusato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni della propria madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo negli ultimi sei mesi si sarebbe infatti reso responsabile di diversi atti di intemperanza  e violenza e anche di tentativi di estorsione compiuti nei confronti dell’anziana madre. Dopo diverse segnalazioni giunte presso la caserma dell’Arma e su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato disposto l’arresto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento