Cronaca San Cesario di Lecce

Cede filo dell'energia. Ferita donna, muore una pecora

Per il forte vento una pecora è rimasta folgorata da un filo dell'Enel che si era staccato. La proprietaria nel tentativo di recuperare tre animali rimasti imbrigliati, è stata colpita dalla scossa

traliccio-elettrico

Una pecora rimane folgorata e una pastora di San Cesario viene condotta in ospedale per accertamenti, dopo un tentativo di strapparla alla morte che ha rischiato di folgorare anche lei. Bollettino di una giornata sferzata da un forte vento di scirocco che sarebbe all'origine del singolare e, per certi versi, drammatico incidente. Un filo elettrico della linea di bassa tensione (da 400 volt) nelle campagne di San Cesario si è rotto fulminando una pecora che si è trovata a passare proprio sotto il cavo. Da quanto si è appreso il gregge formato da 160 animali stava pascolando in campagna alla periferia del paese e pare che un esemplare sarebbe stato fulminato da una scossa, dopo aver toccato il cavo penzolante.


Per recuperare l'animale e altre tre rimaste pecore rimaste a loro volta imbrigliate, si sono adoperati i due pastori (marito e moglie) e la donna, nel prenderne una, è stata trascinata dal cosiddetto arco voltaico. Trasportata in ospedale, se la caverà fortunatamente in pochi giorni. Dopo le cure del caso è stata dimessa. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani di San Cesario e i vigili el fuoco del comando provinciale di Lecce. I tecnici Enel sono prontamente intervenuti per mettere in sicurezza la linea e provvedere all'immediato ripristino del servizio elettrico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cede filo dell'energia. Ferita donna, muore una pecora

LeccePrima è in caricamento