Cronaca Sannicola

Cellulare rubato e usato con sim diverse. In tre nei guai per ricettazione

I carabinieri della stazione di Sannicola hanno denunciato un uomo di Capurso, un altro del posto e un cittadino ucraino. Tutto è nato dalla denuncia a dicembre di un giovane, dopo che gli era stato sottratto l'apparecchio. Accertati più passaggi di mano. E ora sono problemi per tutti

SANNICOLA – Quanta strada ha fatto quel cellulare. Una volta rubato, è stato usato da tre persone diverse. L’hanno accertato i carabinieri della stazione di Sannicola, che hanno denunciato a piede libero tre persone: G.P., 50enne originario di Capurso (in provincia di Bari), C.M., 39enne di Sannicola e T.S., 31enne ucraino (ma residente anch’egli a Sannicola), con l’accusa di ricettazione aggravata e continuata.

L’attività investigativa è nata dalla denuncia sporta da un ragazzo di Sannicola ai primi di dicembre, dopo che gli stato rubato il cellulare.  I militari hanno richiesto e ottenuto un decreto di acquisizione di tabulati telefonici dalla Procura di Lecce. E da questi è emerso l’uso di quel telefono con altre schede sim. L’attività investigativa ha permesso di abbinare a ogni sim utilizzata l’effettivo utilizzatore, ovvero prima l’uomo di Capurso e poi del 39enne di Sanicola. Evidentemente, avevano ottenuto la disponibilità dell’apparecchio.

L’abitazione del sannicolese, ultimo apparente utilizzatore del dispositivo mobile, è stata sottoposta a perquisizione. Ed è qui i carabinieri hanno trovato il cellulare. L’aveva il cittadino ucraino, che convive con il 39enne. Il telefono è stato sequestrato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, restituito al proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellulare rubato e usato con sim diverse. In tre nei guai per ricettazione

LeccePrima è in caricamento