menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Cerca lo scontro con i tifosi di casa, poi colpisce carabiniere e dirigente

Denunciato un 28enne magliese, che domenica era andato a seguire la sua squadra a Uggiano. Ha usato anche l'asta di una bandiera

UGGIANO LA CHIESA – Prima il tentativo di scagliarsi, con altri sostenitori, contro la tifoseria di casa, al termine di Uggiano Calcio-Toma Maglie. Poi, la gomitata in testa a un carabiniere che ha cercato di trattenerlo. Infine, con l’asta di una bandiera, un colpo assestato contro un dirigente uggianese. Ce n’è stato abbastanza perché C.G., 28enne di Maglie, beccasse una sfilza di denunce. Gli vengono contestati la resistenza a pubblico ufficiale, le percosse, la violazione nel settore della tutela della correttezza.

La vicende per le quali è stato deferito alla Procura di Lecce dai carabinieri della stazione di Minervino di Lecce, risalgono a domenica scorsa, 18 novembre. Presso il campo sportivo comunale di Uggiano La Chiesa, si è disputato l’atteso match valevole per il girone B del campionato di Promozione, terminato con il punteggio di 2 a 1 per i padroni di casa.

Al triplice fischio, durante le operazioni di deflusso delle tifoserie, però, un gruppo di tifosi del Maglie ha cercato lo scontro con i supporter locali. Fra i più esagitati pare vi fosse proprio il 28enne che, bloccato da dietro da un carabiniere impiegato in servizio di ordine pubblico, divincolandosi ha colpito il militare alla testa con il gomito, riuscendo a fuggire. E, durante la corsa, ha anche  assestato un colpo a un dirigente dell’Uggiano Calcio, usando l’asta flessibile di una bandiera.

Il giovane magliese, già noto alle forze dell’ordine, è stato riconosciuto e identificato. E sul suo conto, sarà inevitabilmente richiesta l’applicazione del Daspo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento