Cronaca Nardò

Cercano di entrare in una casa: passante chiama il 113

Denunciati tre giovani di Nardò: sono stati notati da un uomo, verso mezzanotte, dopo aver scavalcato la recinzione di un'abitazione. Scoperti, sono fuggiti con un'Audi A4, ma sono stati rintracciati

Si sono introdotti nel giardino di un'abitazione di via Salvemini, a Nardò, scavalcando la recinzione. Forse volevano entrare in casa. Due ombre furtive nel cuore della notte, mentre stava per scoccare la mezza. Visti però da un passante, si sono dati ad una fuga precipitosa. Hanno fatto dietrofront e sono rientrati in un'Audi A4 parcheggiata nelle vicinanze, dove li attendeva una terza persona, seduta al volante, che innestato la prima, è ripartita a razzo. L'episodio, narrato per telefono dall'uomo agli agenti di polizia del commissariato locale, ha fatto scattare una battuta di ricerche.

Grazie alle descrizioni, in breve tempo la pattuglia della squadra volante, insieme ai poliziotti del reparto prevenzione crimine "Puglia meridionale" di Lecce, giunti in queste settimane di rinforzo a Nardò su disposizione del questore, dopo alcuni minuti hanno rintracciato l'auto. L'inseguimento non è durato molto: l'Audi A4 è stata fermata e gli occupanti identificati. Si tratta di G.C., 19enne, già noto alle forze dell'ordine in virtù anche della recente destinazione a suo carico dell'avviso orale del questore, di M.C., suo coetaneo, e di G.L., di un anno più grande di loro. I tre giovani verranno denunciati tutti per tentato furto. Il 20enne, mentre L.G., inoltre, dovrà rispondere di possesso ingiustificato di arma bianca. E' stato trovato infatti con un coltello di genere proibito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano di entrare in una casa: passante chiama il 113

LeccePrima è in caricamento