menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo dei vigilanti in viale Lo Re, a Lecce

L'arrivo dei vigilanti in viale Lo Re, a Lecce

Cercano di vendere gioielli in oro, ma i preziosi erano falsi: due denunce

L’episodio ieri pomeriggio nel negozio “Oro Cash”, in viale Lo Re, a Lecce. Immediato l’intervento dei vigilanti dell’Alma Roma e dei poliziotti. Nei guai un 42enne e un 26enne di Cerignola

LECCE - Avrebbero tentato di vendere gioielli che d’oro avevano soltanto il colore, ma il colpo è sfumato grazie all’intervento prima del personale dell’istituto di vigilanza Alma Roma e subito dopo degli agenti della Sezione volanti della Questura di Lecce. Nei guai, sono finiti  R.A. 42enne e B.G. 26enne, di Cerignola:  il primo è stato denunciato, a piede libero, per truffa, il secondo per tentata truffa.

Questo all’esito degli accertamenti svolti dai poliziotti che ieri pomeriggio, intorno alle 17, allertati dai vigilanti, hanno raggiunto il negozio “Oro Cash”, in viale Lo Re, a Lecce, dove un ragazzo (poi identificato in B.G.) stava cercando di vendere preziosi, e all’esterno del quale, in attesa, c’era un altro uomo (R.A.).

Consultando la banca dati, è stato possibile appurare che quest’ultimo era lo stesso individuo che lo scorso 12 dicembre aveva venduto oro falso in altri negozi della stessa catena, a Nardò e Gallipoli.

Si è così proceduto alla perquisizione personale e a quella dell’autovettura con la quale i due avrebbero raggiunto l’esercizio commerciale: addosso al 26enne sono stati rinvenuti due orecchini a cerchi di colore oro giallo, del peso di 8,70 grammi e un bracciale a rombi tubolari dello stesso colore, del peso di 11,90 grammi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento