Chiede due volte la cittadinanza, ma è ricercato. Arrestato un brasiliano

Si è presentato in questura e gli agenti hanno scoperto che aveva già tentato di ottenere la cittadinanza nel pavese con un documento falso: dovrà scontare 8 mesi di reclusione

Foto di repertorio

Lecce – Alves Coelho Arlison, un cittadino brasiliano di 38 anni, è stato arrestato questa mattina dagli agenti della squadra mobile di Lecce e dai colleghi della divisione immigrazione.

Le manette sono scattate in seguito all'ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica, presso il tribunale di Pavia. L'uomo dovrà scontare 8 mesi di reclusione perché ritenuto responsabile di due reati commessi nel 2007 in un comune del pavese, San Giorgio Lomellina.

L'uomo intendeva regolarizzare la propria posizione e per questo aveva presentato richiesta, al Comune di Cavallino, di riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana attraverso la linea di sangue.

Proprio per questa ragione questa mattina si è presentato presso la divisione immigrazione della questura di Lecce.

Gli accertamenti, però, non sono andati a buon fine e gli agenti hanno scoperto ciò che non si aspettavano: il brasiliano aveva già inoltrato analoga richiesta nel 2007 in territorio pavese, insieme ad un gruppo di altri cinque suoi connazionali, presentando però un passaporto falso.

In quella circostanza era stato denunciato e condannato nel 2015 ma, all'epoca, la polizia non riuscì a rintracciarlo per arrestarlo.

Trascorsi 12 anni, il giovane si è ripresentato presso un altro Municipio, immaginando di farla franca. Ora dovrà scontare la pena per i due reati commessi: uso di atto falso ed errore determinato dall’altrui danno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento