Chiedono acqua e qualche spicciolo, poi lo seguono e gli rubano la collana. Arrestate

Due giovane donne di nazionalità romena sono state arrestate per furto aggravato. Vittima un 58enne, avvicinato e derubato della collana che indossava. Fondamentale l'intervento di una volante di polizia, che ha bloccato e scoperto le due ladre

LECCE – Un afoso pomeriggio d’estate, un uomo viene fermato in via Arditi da due donne di nazionalità romena, una di corporatura robusta e l’altra esile, entrambe alte circa 1 metro e 65 centimetri che gli chiedono dell’acqua e due euro. Vista l’insistenza delle due, il 58enne porge due euro sperando che vadano via. Giunto in prossimità della sua abitazione, però, si accorge di essere stato seguito dalle due donne che lo avvicinano chiedendo nuovamente dell’acqua.

L’ignaro cittadino, in buona fede, apre la porta di casa chiedendole di aspettare perché le avrebbe portato da bere, ma la donna più robusta, facendo tanti complimenti all’uomo per il suo aspetto fisico e l’eleganza della sua casa, tenta un approccio di tipo sessuale accarezzandolo e invitandolo ad andare in camera da letto, mentre l’altra donna cerca di entrare in casa scrutandosi intorno.

A quel punto, capite le intenzioni delle due, il padrone di casa le fa uscire con la forza e chiude la porta. Solo dopo alcuni minuti, l’uomo si accorge che la donna gli ha rubato collo una catenina con una croce ed esce in strada per cercare le due ladre, quando, arrivato in via Milizia  si accorge che le due rom sono state fermate da una volante per un controllo.a (1)-9-2

A quel punto, dopo aver raccontato quanto accaduto ai poliziotti, gli agenti accompagnano le donne in questura per una perquisizione. Durante il tragitto i polizotti si insospettiscono poiché la donna più esile, Mia Sali, 24enne romena, non parla e non risponde alle domande degli agenti a differenza di quella più robusta, Florica Floriana Stepan, 23enne, che durante il tragitto continua professarsi innocente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

a (2)-2-2La perquisizione delle due da esito negativo, ma i poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento della Sali, le fanno aprire la bocca, dove la donna ha nascosto la vistosa collana. Le due rom, senza fissa dimora, sono state tratte in arresto per furto aggravato trasferite in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento