Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Corruzione su alimenti infanzia, informatore scientifico salentino arrestato

I carabinieri del Nas di Pescara hanno eseguito questa mattina cinque misure cautelari agli arresti domiciliari e dieci decreti di perquisizione. Oltre al primario di neonatologia dell'ospedale di Chieti, ci sono anche quattro rappresentanti di prodotti, fra cui un salentino

CHIETI - I carabinieri del Nas di Pescara e i militari dell'Arma territoriale hanno eseguito questa mattina cinque misure cautelari agli arresti domiciliari e dieci decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica di Chieti. Otto le province coinvolto fra Abruzzo, Lazio, Puglia e Lombardia.

L’inchieste verte su una presunta corruzione e vede al centro un noto medico di Chieti, Giuseppe Sabatino, 64anni, primario di neonatologia al “Colle Dell’Ara” e quattro rappresentanti di due aziende produttrici di alimenti per l’infanzia: Marco D’Errico, 54 anni, della provincia di Lecce, Gabriele Bellia, 50enne di San Vittore Olona, Luigi Leccese 58enne e Antonio De Panfilis 52enne, questi ultimi pescaresi. Si trovano tutti ai domiciliari.

L’indagine è nata da denunce per moleste sessuali a carico del medico presentate da alcune madri di figli da lui in cura. Le donne sarebbero state oggetto di “attenzioni”. Da qui, una serie d’intercettazioni che hanno però svelato ben altro, ovvero presunti episodi di corruzione del medico e dai rappresentanti di aziende produttrici di integratori e alimenti per neonati.

Il medico, al momento delle dimissioni dei pazienti dall'ospedale, avrebbe prescritto o indicato ai genitori esclusivamente i prodotti delle due aziende, ottenendo dagli informatori provvigioni in denaro o altri benefici.

Altri dieci medici delle province di Taranto, Bari, Potenza, Pescara e Teramo sono stati denunciati. Durante le perquisizioni domiciliari sono stati sottopost a sequestro pc e documentazione varia. 

Da Chietitoday.it 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione su alimenti infanzia, informatore scientifico salentino arrestato

LeccePrima è in caricamento