Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Chiude il carcere minorile dopo la denuncia di abusi

Ad un anno dalla denuncia, circa 20 giorni fa la struttura di Lecce sulla via per Monteroni è stata chiusa. Della vicenda si è occupato il sottosegretario alla Giustizia Alberto Maritati

La denuncia, gravissima, risale a una anno fa e parlava di presunti abusi da parte delle guardie sui 20 ragazzi che erano rinchiusi nel carcere minorile di Lecce, sulla via per Monteroni. Ed è di oggi la notizia che la struttura è stata chiusa. Il carcere è stato chiuso 20 giorni fa dalla sezione penitenziaria del ministero della Giustizia, ma la denuncia, che il sottosegretario Alberto Maritati Maritati aveva sporto alla procura di Lecce, risale allo scorso anno. Ma la notizia è stata resa nota oggi sulle pagine del "Corriere del Mezzogiorno" e ripresa dall'agenzia Reuters Italia.

"Avevo raccolto la richiesta di aiuto da parte di un medico e di un assistente sociale in servizio presso il carcere - ha detto Maritati alla Reuters Italia e i due si sono rivolti alla mia segreteria lamentando di non avere trovato ascolto da nessun'altra parte. A quel punto ho inviato la denuncia alla procura di Lecce e una copia al dirigente della sezione penitenziaria del ministero della Giustizia, che non ha delega per la gestione degli istituti di pena".

La denuncia di Maritati parlerebbe di abusi perpetrati negli ultimi quattro anni da agenti del corpo di polizia penitenziaria sui giovani che venivano costretti dalle guardie a dormire nudi per diverse notti su brande senza materasso, in un sistema repressivo ideato dagli stessi responsabili del centro. Inoltre all'interno del carcere si sarebbe diffuso un clima di paura a ribellarsi da parte degli operatori che non condividevano queste scelte, i quali venivano minacciati di trasferimento o di vessazioni. I 20 ragazzi del centro sono stati trasferiti all'istituto Fornelli di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il carcere minorile dopo la denuncia di abusi

LeccePrima è in caricamento