Dipendenti dell'ex catasto senza parcheggio. Perde posti anche la "movida"

I circa 140 lavoratori impiegati nell'edificio di viale Gallipoli, di proprietà dell'Agenzia del demanio, da questa mattina non possono usare il piazzale antistante per lasciare le proprie auto. Vibranti lamentele hanno reso necessario l'intervento di alcune volanti

La sede dell'Agenzia del demanio.

LECCE – Da questa mattina i circa 140 dipendenti in servizio nell’ex Catasto non possono più lasciare le proprie auto nell’ampio piazzale antistante l’edificio di proprietà dell’Agenzia del demanio.

Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, sono stati sistemati dei “panettoni”, uniti uno all’altro da una catena, che precludono l’accesso se non ai mezzi di soccorso, lungo un corridoio centrale che conduce all'ingresso principale. La decisione era stata adottata da tempo, ma sempre procrastinata nella sua attuazione sia problemi burocratici che per le proteste dei lavoratori.  

Le conseguenze della perimetrazione dell’area si sono viste questa mattina quando non sono mancati momenti di tensione, tanto da rendere necessario l’intervento di alcune volanti di polizia dalla vicina questura. Più di qualcuno ha cercato infatti di spostare le barriere. Le auto sono poi state sistemate, come si vede in una delle foto, nel cortile retrostante e lungo la discesa che ad esso conduce. Una soluzione che non può certo essere quella definitiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al malcontento dei lavoratori si somma il disagio che la chiusura del piazzale provocherà ai frequentatori della “movida”, abituali fruitori del parcheggio, soprattutto nel fine settimana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento