Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Chiusi due locali a Otranto e Porto Cesareo: il blitz della polizia

L'idruntino Batik (già chiuso) ha nuovamente violato la normativa su assembramenti e mascherine. Sul versante ionico, al "Molo 16" venivano somministrati alcolici anche a soggetti minorenni

Otranto - Porto Cesareo e Otranto nel mirino dei controlli della polizia. E scatta la chiusura per due locali, punto di aggregazione dei più giovani: si tratta dell'idruntino Batik (nuovamente chiuso in via precauzionale) per violazione della normativa anti-covid, e del "Molo 16" di Porto Cesareo all'interno del quale venivano somministrati drink anche agli under 18.

La sanzione al Batik di Otranto

Il locale di Otranto, noto soprattutto per essere un punto di ritrovo notturno, è andato incontro ad un nuovo provvedimento amministrativo appena 20 giorni dopo la sua riapertura. Il locale, per decisione del dirigente del commissariato di Polizia, è stato chiuso nuovamente a scopo precauzionale.

Il Batik, insieme allo Spinnaker, era stato oggetto di un blitz degli agenti la notte del 1° agosto. Tuttavia, alla riapertura, lo Spinnaker aveva provveduto a rendere la sua attività compatibile con la delicata situazione epidemiologica, ottenendo dal sindaco di Otranto alcune modificazioni degli spazi pubblici in concessione e rafforzando il servizio di stewarding.

Il Batik, invece, ha dapprima rispettato le norme anti-covid, ma poi è tornato ad attuare modalità non dissimili da quelle che ne avevano già causato la prima chiusura.

Nel commissariato di polizia erano già arrivate diverse segnalazioni relative a disturbi e assembramenti, sino all'alba, all'interno del locale: è stato così disposto un ulteriore appostamento della scientifica per accertare le presunte violazioni.

Gli assembramenti sono stati documenti, anche attraverso riprese video, mentre all'interno e a ridosso dei banconi, barman, camerieri ed incaricati della cassa svolgevano tutte le loro attività privi di mascherine di protezione.

Il caso del “Molo 16” a Porto Cesareo molo 16-1-2-2

Nella giornata di ieri, 27 agosto, gli agenti del commissariato di Nardò, con l’ausilio della polizia scientifica, hanno denunciato in stato di libertà i gestori del bar, colti in fraganza di reato: intenti cioè a somministrare alcolici a minori.

La polizia ha controllato diversi locali, così come stabilito dal Comune sulla scorta delle indicazioni fornite in Prefettura nel corso dell'ultima riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I poliziotti, in abiti civili, si sono accorti che sia il titolare sia una dipendente somministravano bevande alcoliche a giovani, senza mai accertarsi della loro età anagrafica, e senza richiedere alcun documento di identità.

Gli agenti, a riprova di quanto visto, hanno interpellato uno dei ragazzi presenti (un minore di 16 anni) che ha confermato di aver consumato un cocktail a base di rum e vodka Ice. I poliziotti hanno immediatamente sequestrato le bottiglie usate per preparare i drink e hanno identificato sia responsabili della struttura, sia il barista.

Oltre alla denuncia penale, determinata dal fatto che il ragazzo identificato è un minore di anni 16, il questore di Lecce ha adottato anche un provvedimento amministrativo di chiusura del locale per 15 giorni.

I locale, peraltro, era già stato oggetto di controlli a gennaio e a marzo, e le forze di polizia avevano accertato violazioni alle norme anti-covid: in particolare il 7 marzo, quando è stata applicata anche la sanzione accessoria della chiusura temporanea dell’attività, R.D. ha reagito violentemente nei confronti dei militari che lo hanno arrestato per danneggiamento aggravato, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

Il 18 luglio, invece, i carabinieri hanno denunciato per rissa due individui che si erano appena allontanati dal locale.

Il provvedimento è stato quindi adottato anche in relazione a quanto avvenuto nei mesi scorsi, oltre alla violazione del divieto di somministrazione di bevande alcoliche ai minori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusi due locali a Otranto e Porto Cesareo: il blitz della polizia

LeccePrima è in caricamento