Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"Ciccioprete", ennesimo assalto: ladri a mani vuote

Poco prima delle 23,30 l'antifurto ha messo in allerta i vigilanti della Sveviapol. Sul posto, trovata la recinzione taglia, ma nel depuratore i malviventi, a caccia di rame, non hanno messo piede

3[1]-5

LECCE - E' ormai diventato un tormentone, il depuratore di "Ciccioprete". Non solo per gli interventi politici sul versamento di reflui nel mare di San Cataldo e sui problemi ambientali connessi ad un funzionamento non perfetto (sindaco di Vernole, Mario Mangione, in primis, che di recente s'è incontrato con il primo cittadino di Lecce, Paolo Perrone, per trovare una strategia comune), ma anche per i continui tentativi di furto, che rischiano di dare il colpo di grazia.

L'ennesimo è stato sventato la notte scorsa. Alle 23,23 è scattato l'allarme del depuratore che serve la zona industriale (distinto da quello che riguarda la città), collegato all'istituto di vigilanza della Sveviapol. Una pattuglia è giunta sul posto, mentre nel frattempo la centrale operativa delle guardie giurate avvisava la questura di Lecce. Sul posto, il vigilante di servizio, ha trovato la recinzione esterna tagliata. Probabilmente con una tronchese. Ma il deposito non presentava segni d'effrazione. Segno inequivocabile che i ladri hanno preferito tagliare la corda.


Il loro obiettivo era comunque più che ovvio: cercavano il rame dai cavi elettrici, come tante altre bande specializzate in quest'attività e che hanno assaltato diverse strutture simili, in provincia, negli ultimi mesi. Obiettivi attorno ai quali si stanno ovviamente intensificando i controlli delle forze dell'ordine, visto che si può parlare di vera e propria emergenza. Basti pensare che, soltanto nella zona di "Ciccioprete", senza citare tutti gli altri, per i quali sono avvenuti anche arresti e denunce, si tratta del terzo assalto in poche settimane (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27456 e https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27150).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciccioprete", ennesimo assalto: ladri a mani vuote

LeccePrima è in caricamento