Cronaca

CINQUANT'ANNI DI BOTRUGNO COL TRICOLORE

In occasione dei festeggiamenti del cinquantenario del comune autonomo l'amministrazione organizza dal 24 al 27 aprile la mostra del tricolore, viaggio storico nell'evoluzione della bandiera nazionale

Una veduta di Palazzo Marchesale.

Botrugno in festa per il cinquantenario dalla creazione del comune autonomo, da quando, con legge pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, la ex frazione di Nociglia non venne resa indipendente. Ma se la data della ricorrenza ricade esattamente il 13 marzo, i festeggiamenti comunali iniziano in questi giorni.

E ad anticipare la grande cerimonia dell'annullo del francobollo, con la convocazione di un consiglio comunale straordinario e con la distribuzione di 10 cartoline celebrative (selezionate tra 100), ci sarà un evento, che investirà tutta questa settimana. Giovedì 24 aprile, infatti, il primo appuntamento, organizzato dall'amministrazione locale, sarà dedicato alla Mostra del tricolore, ossia ad una storia itinerante sull'evoluzione del vessillo, divenuto il simbolo dell'unità nazionale. La mostra, che verrà presentata nella mattinata del 24 aprile, dal colonnello Enrico Carmine Ciarfera, comandante del centro documentale dell'esercito, sarà aperta sino al 27 aprile, all'interno del Palazzo Marchesale di Botrugno.


Sarà solo, dunque, come già detto, il primo di una serie di appuntamenti tesi a celebrare l'importante anniversario comunale. Nei prossimi giorni, sarà reso pubblico ogni particolare del programma completo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CINQUANT'ANNI DI BOTRUGNO COL TRICOLORE

LeccePrima è in caricamento