Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Clienti truffati? A giudizio i tre gestori di una nota concessionaria di moto

Al centro della presunta truffa la concessionaria "Supermoto2" a Maglie. Il processo nei loro confronti si aprirà a gennaio prossimo

LECCE – Avrebbero truffato alcuni clienti facendosi consegnare le moto per poi rivenderle, senza però versare loro alcun compenso. Al centro della presunta truffa la concessionaria “Supermoto2” a Maglie. In tre sono finiti a giudizio: i due gestori F. P., 53enne di Maglie; A. P., 43enne di Maglie, e A. L. D. C. 35enne di Scorrano. Il processo nei loro confronti, secondo quanto stabilito dal gup Antonia Martalò, si aprirà il prossimo 27 gennaio dinanzi al giudice monocratico della prima sezione penale. Gli imputati sono assististi dagli avvocati Luigi, Alberto e Arcangelo Corvaglia. Una dozzina i clienti che dopo essere stati risarciti e che hanno rimesso la querela in udienza. Alcuni si sono costituti parti civili, con gli avvocati Laura Minosi, Stefano Meleti, Cosimo Elia e Franco Melissano.

A marzo del 2015 la concessionaria era finita sotto sequestro s disposizione del gip del Tribunale di Lecce, Simona Panzera, che aveva accolto la richiesta del pubblico ministero Roberta Licci sulla base delle indagini dei carabinieri di Maglie.

Secondo l’ipotesi accusatoria i gestori dell’attività commerciale, dopo aver acquisito in conto vendita i motocicli, avrebbero indotto in errore i clienti ai quali promettevano la pronta consegna dell’importo concordato per la vendita dei veicoli, senza poi corrispondere nulla anche dopo aver venduto i motoveicoli a terzi, rendendosi irreperibili alle reiterate richieste di restituzione dei mezzi o del controvalore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clienti truffati? A giudizio i tre gestori di una nota concessionaria di moto

LeccePrima è in caricamento