menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina, beretta e munizioni nella borsa di pelle: inflitti otto anni

Si chiude così il processo in abbreviato nei riguardi di Graziano De Fabrizio, il 38enne leccese arrestato il 21 febbraio scorso dopo la scoperta fatta dai carabinieri sul terrazzo di un’abitazione adiacente alla sua

MERINE - Droga, una pistola e munizioni erano state nascoste in una borsa di pelle sul terrazzo di un’abitazione attigua alla sua, accessibile dalla finestra della camera da letto dei figli, ma l’oggetto non sfuggì ai carabinieri e per Graziano De Fabrizio, 38enne leccese iniziarono i guai. Per questo episodio avvenuto il 21 febbraio scorso, oggi è arrivata la condanna a otto anni di reclusione, più 24mila euro di multa, nel processo discusso col rito abbreviato.

La sentenza è stata emessa dal giudice Michele Toriello, al quale il pubblico ministero Alberto Santacatterina aveva chiesto una pena di cinque anni, più 30mila euro di multa.   

Nella borsa, in particolare, i militari trovarono cocaina pura, in pietra, per circa 115 grammi, che una pistola Beretta calibro 9 con matricola abrasa, dotata di caricatore e serbatoio, e cinque cartucce 9x21.

De Fabrizio era difeso dagli avvocati Salvatore De Mitri e Anna Ciardo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento