Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Cocaina e hashish in casa, nei guai per spaccio un agente di commercio

L'uomo se l'è cavata per ora con una denuncia a piede libero. I carabinieri hanno osservato i movimenti. Poi, la perquisizione

LECCE – Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. E’ questa l’accusa della quale dovrà rispondere D.F.M., 38enne leccese. L’uomo, agente di commercio, noto alle forze dell’ordine, è stato trovato con cocaina e hashish in casa. Tuttavia, non è scattato l’arresto.

Tutto è avvenuto a tarda ora, non lontano dalla chiesa di San Giovanni Vianney di piazza dei Partigiani, quindi in pieno centro, peraltro a breve distanza dal comando provinciale dei carabinieri. Ad agire, i militari del Nucleo operativo compagnia del capoluogo.

L’uomo abitava al quinto piano di un palazzo. E a far scattare la perquisizione è stato un viavai di persone segnalato a più riprese. Soggetti che a quanto pare usavano fermarsi sotto casa del 38enne e, dopo essersi incontrati con lui, lo seguivano a bordo della sua auto parcheggiata poco distante dall’abitazione per lo scambio fra soldi e droga. Questo quanto rilevato dai carabinieri nel corso dell’osservazione che ha fatto partire poi il controllo.

E’ così che, sul tavolo della cucina, i militari hanno trovato più involucri di cellophane contenenti cocaina (5 grammi in tutto) e altri con hashish (10 grammi). All’interno dell’abitazione i militari hanno sequestrato anche materiale ritenuto utile per confezionare singole dosi e un bilancino di precisione, tutto peraltro già predisposto su un tavolo. Addosso il 38enne aveva 450 euro in contanti. Banconote di vario taglio, ritenuti provento dello spaccio. La perquisizione si è conclusa con il sequestro e il deferimento alla Procura di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina e hashish in casa, nei guai per spaccio un agente di commercio

LeccePrima è in caricamento