menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina nascosta nella playstation e tra gli indumenti, condannato un 33enne

Emesso il verdetto per Vitale De Francesco, di Tricase, arrestato lo scorso luglio per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: tre anni di reclusione e multa di 10mila euro

TRICASE - E’ stato condannato a tre anni di reclusione e al pagamento di una multa di 10mila euro Vitale De Francesco, il 33enne di Tricase arrestato lo scorso 6 luglio, dopo che i carabinieri della compagnia locale trovarono nel suo appartamento quasi 176 grammi di cocaina: 155,19,  in una busta in cellophane trasparente, chiusa con del nastro adesivo di colore nero, occultata tra gli indumenti nel comò della camera da letto, e 20,80 grammi suddivisi in 5 involucri in cellophane termosaldati, nascosti nel dispositivo della Playstation posizionato su un mobile del salone.

La droga fu sequestrata dai militari insieme a due bilancini di precisione, materiale utile al confezionamento delle dosi, e alla somma di 440 euro.

La sentenza è stata emessa ieri dal giudice Michele Toriello, al termine del processo abbreviato durante il quale la pubblica accusa (rappresentata dal pubblico ministero Maria Consolata Moschettini) aveva invocato una condanna a quattro anni e  18mila euro di multa.

Dopo il verdetto, De Francesco (assistito dall’avvocato Dario Paiano), è tornato un uomo libero, essendo stata disposta la revoca dei domiciliari, ai quali fu sottoposto subito dopo l’interrogatorio in carcere durante il quale ammise le sue responsabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid nel Salento: incidenza di nuovi casi in chiara ascesa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento