Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via 25 Luglio

Cocaina nel calzino, quasi 20 grammi in casa. E finisce in carcere

Sebastiano Montefusco, 39enne, già condannato in passato per associazione mafiosa e sorvegliato speciale, era seguito da diverso tempo dalla squadra mobile leccese. Il blitz mentre stava uscendo presumibilmente per una consegna

 

GALATONE – Già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso, più volte tratto in arresto per traffico di sostanze stupefacenti, anche nell’operazione “Taurus”, per il 39enne di Galatone, Sebastiano Montefusco, sorvegliato speciale perché in odore di Scu, si sono riaperte questa mattina le porte del carcere di Lecce.

A stringergli le manette ai polsi, gli uomini della squadra mobile di Lecce della sezione antidroga. Gli agenti tenevano gli occhi puntati su di lui da qualche tempo, avendo avuto il sentore che presso la sua abitazione, in via XXV Aprile, potesse esservi della droga, ceduta a tossicodipendenti della zona.

montefusco sebastiano-2I poliziotti si sono così appostati in maniera discreta davanti casa di Montefusco, per osservarne tutti i movimenti, individuandolo mentre, presumibilmente, stava uscendo per l’ennesima consegna. Fermato e sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. Non certo tenuta in tasca, ma ben nascosta, nel calzino destro. Un accorgimento che non gli ha comunque permesso di farla franca.

Il ritrovamento ha fatto così scattare la perquisizione in casa, nel corso della quale gli agenti hanno scovato altri 18 grammi della stessa sostanza. Il pubblico ministero di turno, Donatina Buffelli, ha disposto l’accompagnamento dell’uomo presso il carcere di Lecce.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nel calzino, quasi 20 grammi in casa. E finisce in carcere

LeccePrima è in caricamento