Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Colf rubava in casa durante le pulizie: denunciata

Complice con il marito una 28enne leccese che lavorava presso una famiglia benestante in città, era riuscita a rubare 23 pezzi tra soprammobili e oggetti vari, compreso un servizio da 12 di argenteria

argenteria

Il sistema dei furti era ormai collaudato. Tanto che la colf leccese, P.O, di 28 anni che prestava servizio a casa di una famiglia benestante in città, era riuscita portarsi via dall'abitazione, nel giro di qualche settimana, 23 pezzi tra soprammobili e oggetti vari di diverso valore e di un intero servizio di dodici posate da tavola in argento massiccio. Tutto questo con la collaborazione del marito, P.G., di Lizzanello. Gli agenti della squadra mobile di Lecce ieri hanno messo fine alle ripetute ruberie compiute dalla coppia, denunciando i due per furto aggravato e continuato in concorso.

La colf si recava tutti i venerdì nell'abitazione per effettuare le pulizie domestiche e dopo aver terminato il lavoro, prima di andarsene, rubava oggetti in argento all'insaputa dei proprietari. Poi, insieme al marito, che durante i colpi l'aspettava per strada in auto, si recavano presso un negozio di argenteria della città per rivende la refurtiva. La cosa è andata avanti fino a quando la proprietaria dell'appartamento non si è accorta che un lume di argento in bella mostra su un mobile all'ingresso dell'appartamento, mancava. Così ha pensato di chiedere alla colf che fine avesse fatto. La donna aveva dato come giustificazione che quel lume si era rotto, pensando che avrebbe potuto prendere i cocci per portarli via insieme alla base della lampada in argento massiccio.

La spiegazione non ha certo soddisfatto la proprietaria, che a quel punto ha pensato bene di fare l'inventario degli oggetti di valore custoditi in casa. Non ci è voluto molto per accorgersi che molti di questi mancavano dai loro posti abituali e così, insieme al marito, si sono recati presso gli uffici della mobile per denunciare il furto: 23 pezzi singoli di diverso valore e un intero servizio di 12 posate da tavola in argento massiccio.


Le indagini da parte della polizia hanno consentito di risalire al negozio dove i due avevano rivenduto regolarmente la merce trafugata e di poterla recuperare per la restituzione ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colf rubava in casa durante le pulizie: denunciata

LeccePrima è in caricamento