Cronaca

Apparecchi elettronici smaltiti nelle campagne, nei guai finisce una ditta

L'intervento dei carabinieri forestali a Collepasso. I Raee venivano trasportati nelle aree rurali fra i comuni di Parabita e Neviano

LECCE – Violazioni ambientali, doppio intervento nelle scorse ore dei carabinieri forestali. In un caso per smaltimento illecito di rifiuti, nell’altro per uno spianamento di terreno senza autorizzazione.

Il primo episodio riguarda Collepasso, dove sono stati denunciati a piede libero F.G., 64enne, e titolare di una ditta, e Q.G., 57enne. I forestali gallipolini hanno contestato loro di aver effettuato, in concorso, la gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Nel caso in questione, apparecchiature elettriche ed elettroniche (i cosiddetti Raee), che sarebbero stati trasporti, recuperati e smaltiti, senza avere le autorizzazioni ambientali.

Nello specifico, le apparecchiature, dopo essere state smembrate, sarebbero state abbandonate in più occasioni in diverse zone di campagna, fra Parabita e Neviano. I locali a disposizione della ditta e i rifiuti sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

SPIANAMENTO - CC FORESTALI-2

A Giurdignano, invece, i carabinieri forestali di Otranto hanno denunciato R.M.C., 31enne. L’uomo è stato ritenuto responsabile di aver eseguito lavori edili in assenza di titolo abilitativo in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. In particolare, si tratta di uno sbancamento e spianamento di circa 500 metri quadrati, con conseguente trasformazione dello stato dei luoghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apparecchi elettronici smaltiti nelle campagne, nei guai finisce una ditta

LeccePrima è in caricamento