menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto: l'ingresso dell'abitazione di Nociglia.

Nella foto: l'ingresso dell'abitazione di Nociglia.

In fiamme la porta di una casa e nella notte l'auto di carabiniere in congedo

Gli episodi fra le 21 e le 3 a Nociglia e Collepasso, dove è andata distrutta la Panda a metano di un carabiniere in pensione

LECCE – I carabinieri dipendenti da due distine compagnie stanno indagando su altrettanti incendi avvenuti nelle ultime ore fra le campagne di Collepasso e il pieno centro abitato di Nociglia. Vicende ben distinte fra loro, che hanno come comun denominatore proprio quelle fiamme che con troppa facilità divampano quasi ogni notte nel Salento. E almeno in un caso, quello di Nociglia, si tratta di un fatto di sicura natura dolosa.

Auto distrutta a Collepasso

L’episodio più recente è quello di Collepasso. Qui, nel corso della notte appena trascorsa, intorno alle 3, all’improvviso ha preso fuoco una Fiat Panda a metano, modello del 2006, parcheggiata nel cortile dell’abitazione rurale di un appuntato dei carabinieri in congedo, che fino a pochi anni addietro prestava servizio nella provincia di Brindisi, e che ora si è ritirato, dilettandosi nell'agricoltura. L’autovettura è andata completamente distrutta, ma le cause non sono state accertate.

Sul posto sono intervenuti sia i vigili del fuoco, sia i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Casarano. La zona è piuttosto distante dal paese, in contrada Sant’Anna, e oltre a essere isolata, non vi sono videocamere. Nelle vicinanze c’era anche un’altra autovettura del carabiniere in pensione, che però non è stata minimamente intaccata. Si sta cercando di capire se si sia trattato di un fatto doloso o meno.

Nociglia: fiamme sulla porta di casa

E’ invece senz’altro doloso il rogo scoppiato ieri sera, intorno alle 21,15, a Nociglia, non lontano dal Municipio. In questo caso,  qualcuno s’è “divertito” ad appiccare il fuoco, con liquido infiammabile, fra persiana e porta d’ingresso di un’abitazione con affaccio sulla via pubblica di un uomo che in quel momento era assente.

Quando alcuni passanti si sono accorti del fumo, è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco i quali hanno spento il rogo, che ha provocato l’annerimento del muro e ha bruciato alcuni oggetti più vicini, fra cui un ombrello e un paio di scarpe. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti anche i carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Maglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento