Lite degenera in violenza, poi lo sparo all’esterno di un negozio

Il grave fatto di cronaca alle 17 di questo pomeriggio, nella periferia di Castrignano de’ Greci. Sul posto, i carabinieri della compagnia di Maglie per le indagini

Foto di repertorio.

CASTRIGNANO DE’ GRECI – Degenera la lite violenta, all’esterno di un negozio: parte un colpo di arma, forse giocattolo. Il fatto di cronaca si è verificato alla periferia di Castrignano de’ Greci, intorno alle 17 di oggi, nei pressi del parcheggio del centro commerciale "Hong Kong", un'attività gestita da cittadini di nazionalità cinese che ha sede sulla via provinciale che collega il comune grico a Corigliano d'Otranto.

Da una prima ricostruzione, sembrerebbe che a scatenare il litigio siano stati dei moivi davvero futili. Un apprezzamento a una donna da parte di un uomo del luogo, che avrebbe fatto scattare la gelosia del marito. Una parola di troppo, gli insutli e poi un colpo di arma, di cui non vi sono al momento tracce. Fortunatamente, nessuna grave conseguenza. Ovviamente si tratta soltanto di un quadro iniziale e molto frammentario sul quale bisognerà fare luce nel corso delle ore. Le motivazione del diverbio potrebbero infatti anche essere ben altre. 

Sul posto, per avviare le indagini, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, guidati dal capitano Giorgio Antonielli. I militari dell'Arma hanno immediatamente fermato l'uomo destinatario del grave gesto e lo hanno accompagnato in caserma, dove è in corso l'ascolto della sua versione dei fatti per risalire al responsabile. Quest'ultimo è tuttora in fase di identificazione da parte dei militari magliesi. 

Gli uomini in divisa stanno intanto accertando anche un altro aspetto: si sarebbe trattato quasi certamente di una pistola giocattolo, di quelle dotate di colpi "rumorosi". Una delle ipotesi ora al vaglio degli inquirenti e uno dei numerosi elementi ancora incerti. Di sicuro c'è che non sono stati rinvneuti bossoli o altri indizi. Nelle mani dei carabinieri, però, vi sono dei filmati recuperati dal sistema di videosorveglianza nei quali, forse, saranno rintracciati elementi utili all'attività investigativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento