Cronaca Porto Cesareo

Colpo di calore e arresto cardiaco, anziano muore sulla spiaggia di Torre Lapillo

Malore fatale nella tarda mattinata per un 82enne residente a Guagnano che si è accasciato al suolo nei pressi del bagnasciuga. Inutili i tentativi di rianimazione praticati dai sanitari del 118. Sul posto il personale della capitaneria di porto di Torre Cesarea

Foto di repertorio

TORRE LAPILLO (Porto Cesareo) - Un fatale colpo di calore e poi l'arresto cardiaco che non ha dato nessuno margine di scampo. Un anziano villeggiante di 82anni, residente a Guagnano, Angelo Rubino, è deceduto nella tarda mattinata di oggi nei pressi del litorale di Torre Lapillo, la marina di Porto Cesareo.

L'uomo intorno alle 13,30 è stato colpito da un malore mentre si trovava nel tratto della spiaggia libera della marina, nel tratto prospiciente il bar "Baia Mar". Ad un certo punto, tra le file degli ombrelloni piazzati sull'arenile, lo sfortunato turista si è accasciato in acqua, vicinissimo al bagnasciuga sotto gli occhi dei bagnati che affollavano numerosi quel tratto di spiaggia.

Immediati i tentativi di soccorso e le chiamate di emergenza al 118. Sul posto sono giunte, in successione, due ambulanze, e facendosi largo tra la folla e gli ombrelloni i sanitari hanno raggiunto l'uomo accasciato all'arenile. Per circa mezz'ora hanno tentato le manovre di rianimazione. Tentativi purtroppo vani. L'anziano turista è deceduto per un arresto cardiocircolatorio.

Sul posto anche il personale della capitaneria di porto di Torre Cearea. Costatata la morte naturale l'autorità giudiziaria ha disposto la restituzione della salma ai familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo di calore e arresto cardiaco, anziano muore sulla spiaggia di Torre Lapillo

LeccePrima è in caricamento