Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Nei guai commercialista leccese: evade al fisco 150mila euro

Sono stati i militari del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Lecce che hanno voluto capire di più sui guadagni del professionista. La verifica fiscale ha preso in considerazione il triennio dal 2007 al 2009

 

LECCE – Proprio chi faceva quadrare i conti con le entrate e le uscite consentendo così sonni tranquilli ai suoi clienti, essendo lui un commercialista, leccese, sarebbe invece stato il primo ad evadere al fisco qualcosa come 150mila euro. Denaro frutto di una parte dei suo compensi percepiti e mai dichiarati all’erario. 
 
Sono stati i militari del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Lecce che hanno voluto capire di più sui guadagni del professionista. Ed in fatti, nel corso di una verifica fiscale, i finanzieri hanno accertato che il commercialista, nel 2007, 2008 e 2009 aveva sì presentato regolarmente le proprie dichiarazioni fiscali ma dimenticando, tuttavia, di dichiarare una parte rilevante dei compensi percepiti.
 
I militari, che lo hanno individuato dopo una complessa attività di indagine, hanno inviato una serie di questionari ai sostituti d’imposta che gli avevano corrisposto compensi e, così, incrociando le risposte ricevute, hanno rilevato ricavi evasi nel triennio 2007 – 2009 per circa 150mila euro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei guai commercialista leccese: evade al fisco 150mila euro

LeccePrima è in caricamento