Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Commercianti a scuola per combattere le estorsioni

Siglato questa mattina a Palazzo Adorno tra Provincia di Lecce e l'associazione Antiracket con le scuole di formazione professionale, il protocollo d'intesa a tutela delle associazioni di categoria

Siglato questa mattina a Palazzo Adorno tra Provincia di Lecce e l'associazione Antiracket con le scuole di formazione professionale, il protocollo d'intesa a tutela delle associazioni di categoria. Il documento si propone infatti di promuovere la conoscenza della normativa statale per la tutela della attività economiche soggette al racket delle estorsioni, svolgere un'azione di raccolta e di analisi di dati statistici e promuovere la cultura della collaborazione tra i cittadini e le istituzioni in presenza di comportamenti prevaricanti la libertà degli operatori.

All'accordo sottoscritto dall'assessorato provinciale alla Formazione e dall'associazione Antiracket di Lecce con le scuole di formazione professionale, titolari di corsi abilitati all'esercizio di libere professioni, hanno preso parte Mario Pendinelli, assessore provinciale al ramo, il presidente dell'associazione Antiracket Carlo Miccoli, il prefetto di Lecce Gianfranco Casilli, il questore di Lecce Vittorio Rochira, il comandante provinciale dei carabinieri Filippo Calistiu ed il comandante della Polizia provinciale Elio Perrone.

Questi gli enti provinciali di formazione partner dell'associazione Antiracket: Federcommercio, Confesercenti, Confcommercio (con questi enti l'iniziativa è già stata avviata), Azienda speciale per i servizi reali alle imprese della Camera di commercio di Lecce. Le scuole di formazione che hanno sottoscritto l'intesa sono Bioes (Tricase), Sdf computer (Lecce), Sep (Casarano), Gasam (Lecce), Un impresa (Carmiano), Sem (Lecce), Stepp (Lecce), Antares hairn beauty school (Galatina), Scuola nuova linea estetica (Lecce), Agenzia patrimonio culturale euromediterraneo (Lecce), Cts (Lecce), Adsum (Surbo), Sef (Lecce), Dea center (Salice Salentino), Ceform (Nardò) e Icos onlus (Lecce).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercianti a scuola per combattere le estorsioni

LeccePrima è in caricamento