Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Commercio abusivo e contraffazione, giro di vite della polizia locale

Continua la lotta della polizia locale di Lecce contro la contraffazione el'abusivismo commerciale. Negli ultimi giorni l'epicentro del commercio abusivo sembra essersi spostato dal Teatro Apollo all'ex Caserma Cimarrusti. Aumentati i sequestri da parte delle pattuglie

LECCE – Continua la lotta della polizia locale di Lecce contro la contraffazione el’abusivismo commerciale. Negli ultimi giorni l’epicentro del commercio abusivo sembra essersi spostato dal Teatro Apollo all’ex Caserma Cimarrusti. Si sono, infatti, moltiplicati i sequestri da parte delle pattuglie della polizia locale in via Libertini, a due passi da Porta Rudiae.

Dai cappellini alla moda street style, con marchi noti e ambiti dagli adolescenti, alle borse griffate per signora, dai pantaloni maschili, alle magliette, dalle coloratissime canotte da rapper alle bandane, ma anche braccialetti, collane e teli mare fantasia, una variegata offerta di merce presumibilmente contraffatta o, comunque, in vendita senza le dovute autorizzazioni, è stata passata al setaccio da parte degli agenti che hanno proceduto ai sequestri ed a verbalizzare i venditori abusivi.

Borse e Cappelli-2Come nelle intenzioni del comandante Zacheo e dell’assessore Pasqualini, prosegue senza tregua, in questo periodo, l’attività di contrasto degli agenti, impegnati in un costante controllo del territorio per preservare le vie del centro e le aree mercatali dall’indecoroso spettacolo del commercio abusivo e lasciarle al tranquillo passeggio di residenti e turisti.

I controlli, come sempre, si intensificheranno durante il fine settimana. Il comandante della polizia locale Donato Zacheo promette tolleranza zero nei confronti di qualunque forma di commercio abusivo nel centro storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio abusivo e contraffazione, giro di vite della polizia locale

LeccePrima è in caricamento