Accusato di maltrattare il suo cane. Il Comune vuol costituirsi parte civile

Alcuni residenti nei pressi di Parco Tafuro segnalarono la vicenda al nucleo ecozoofilo. Dopo le indagini l'animale venne posto sotto sequestro

LECCE – Il Comune di Lecce chiederà al giudicie la costituizione di parte civile nel procedimento giudiziario aperto per maltrattamenti ai danni di un meticcio da parte di colui che era il suo proprietario.

Il caso fu segnalato circa un anno e mezzo addietro da un gruppo di residenti di via Dalmazia al nucleo ecozoofilo comunale. In collaborazione con la polizia furono condotte delle indagini e dopo circa due mesi l’animale venne posto sotto sequestro: da allora si trova nel canile sanitario, ma il Comune già da tempo ha presentato istanza di affidamento. L'imputato rischia una pena da tre a diciotto mesi o una multa da 5mila a 30mila euro. 

“È un grande segnale di civiltà – ha commentato l’assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido -. Una grande vittoria per gli animalisti leccesi che conferma un cambiamento profondo anche nell’atteggiamento delle istituzioni nei confronti dei temi legati al benessere degli animali. Abbiamo lavorato bene. E molto lo si deve anche alla collaborazione attivata con le associazioni zoofile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione di costituirsi parte civile è stata adottata questa mattina nel corso della seduta di giunta. Luigi Coclite, assessore con delega al Contenzioso, ha spiegato il perché: " Non dimentichiamo che è l’amministrazione comunale l’ente designato dalla normativa vigente alla protezione degli animali presenti sul proprio territorio. Un atto così deplorevole e violento nei confronti di un essere indifeso non poteva lasciarci insensibili e più che giustificata appare la richiesta di condanna che sarà formulata nell’atto di costituzione di parte civile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento