rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Sannicola

Con l’auto finiscono contro un muretto: muore un 21enne. Tre i feriti

Il terribile incidente questa mattina intorno alle cinque sulla provinciale che da Sannicola porta a Santa Maria al Bagno, nei pressi della discoteca “Riobò”. A nulla sono valsi i soccorsi per il giovane. Conducente risultato positivo al test etilometrico

SANNICOLA - Dopo lo schianto contro un muretto a secco, l’auto si è ribaltata, finendo contro il guardrail e l’impatto è stato fatale per uno dei passeggeri.

Si tratta di Mohamed Bedir, ventunenne originario dell’Egitto, residente a Novoli. Era a bordo del mezzo, una Renault Clio, insieme ad altri tre ragazzi che, per fortuna non sono in pericolo di vita, e sono stati trasferiti in ambulanza nell’ospedale “Sacro cuore” di Gallipoli. Tra questi, il conducente, coetaneo della vittima, residente ad Aradeo, è risultato positivo al test etilometrico eseguito in loco, e nei suoi riguardi sono in corso ulteriori accertamenti.

Il drammatico incidente si è verificato lungo la strada provinciale 108 che da Sannicola porta a Santa Maria al Bagno, intorno alle 5 di questa mattina, nei pressi della discoteca Riobò.

I sanitari del 118 che hanno soccorso i malcapitati, hanno constatato sin dal primo momento la gravità delle condizioni del ventunenne, per il quale era stato disposto il trasporto nel “Vito Fazzi” di Lecce. Ma le ferite erano troppo gravi e per lui non c’è stato nulla da fare. E’ spirato poco dopo nel nosocomio.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione locale per cercare di ricostruire la dinamica del sinistro che, stando ai rilievi, non ha coinvolto altri veicoli.

Il nome del giovane si aggiunge a quelli finiti sulla lista nera che hanno perso la vita sulla strada. Solo dieci giorni fa, la stessa sorte era toccata a Elisa De Lorenzis, studentessa di Racale di diciannove anni, deceduta dopo essere sbalzata all’esterno dell’autovettura in cui si trovava con i suoi amici, in seguito all’impatto contro il guard-rail, sulla strada statale 274, all’altezza dello svincolo per la Baia Verde di Gallipoli.

Due giorni dopo, Roberto Cozza, 24enne originario di Poggiardo ma residente a Spongano, al volante della sua autovettura, una Ford Focus, avrebbe perso il controllo del mezzo finendo contro un albero, sulla provinciale Spongano Andrano, sulla strada Vicinale Lata che ricade nel primo comune. L’impatto fu talmente violento che il veicolo diventò una prigione per l’automobilista, tanto che i sanitari del 118, giunti sul posto intorno alle 4, chiesero l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre il corpo dall’abitacolo. Ma anche in questo caso, i soccorsi si sarebbero rivelati inutili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l’auto finiscono contro un muretto: muore un 21enne. Tre i feriti

LeccePrima è in caricamento