Cronaca

Con il tablet rubati i ricordi di una bimba non vedente: denunce a raffica

I furti nel "Gaslini" di Genova. Fra le vittime una piccola leccese: c'erano video e foto di quando ancora non era malata

LECC – Quindici denunciati a piede libero, fra cui persino due dipendenti di una ditta che ha l’appalto delle pulizie, per furti all’interno dell’istituto pediatrico “Giannina Gaslini” di Genova. I più sarebbero, però, caminanti, i nomadi siciliani originari di Noto, in particolare genitori di bimbi a loro volta ricoverati. “Santa Lucia”, è stata ribattezzata significativamente l’operazione condotto dal commissariato di Sturla-Quarto, dipendente dalla questura del capoluogo ligure, dal nome della santa protettrice dei ciechi.

Fra le vittime dei predoni, infatti - questione che ha suscitato particolare indignazione -, c’è anche una bimba del Leccese non vedente. Nel suo caso, l’era stato rubato il tablet. E più del valore economico del dispositivo, era quello affettivo davvero incommensurabile: dentro, infatti, c’erano immagini e video che la ritraevano in un periodo più sereno della sua difficile vita, quando ancora non aveva perso il dono della vista.

I genitori della bimba salentina, così come altri, avevano sporto denuncia, e le indagini hanno permesso di fare luce su almeno una ventina di casi. Cellulari e altri oggetti sarebbero dunque stati razziati nei momenti di distrazione dei parenti raccolti al capezzale dei figli malati. E ora, le persone incriminate, rispondono di furto e ricettazione. Il personale sanitario dell’ospedale ha coadiuvato nelle indagini controllando con particolare attenzione i reparti, ma molto s’è potuto per incriminare i presunti colpevoli anche e soprattutto grazie ai filmati delle videocamere di sorveglianza.

Parte della refurtiva è stata recuperata. Non ancora, però – e purtroppo -, il tablet della bimba. Ma gli investigatori non disperano di riuscirvi per regalare un pizzico di serenità in più a una famiglia che spera di riacquistare quelli che si potrebbero definire veri e propri ricordi rubati.

Per ulteriori dettagli: GenovaToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il tablet rubati i ricordi di una bimba non vedente: denunce a raffica

LeccePrima è in caricamento