menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio g

Foto di repertorio g

Con l’auto fuori strada e poi lo schianto sugli alberi: paura sulla provinciale

Due ventenni, entrambi di Poggiardo, feriti nella notte sulla strada che conduce a Spongano. Ad avere la peggio la ragazza: guarirà in trenta giorni

SPONGANO – Un grave incidente, alle 2 della notte. Si è verificato sulla strada provinciale che collega Spongano e Poggiardo e ha visto coinvolta una sola autovettura. Alla guida della Renault Clio, una coppia. Il mezzo era condotto da un 20enne di Poggiardo quando, per motivi che le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire, è uscito fuori strada.

L’automobilista ha infatti perso il controllo: ha sbandando con violenza per poi schiantarsi contro gli alberi di olivo che costeggiano la strada. Il veicolo è stato completamente deformato dall’urto e ora è inutilizzabile. Ad avere la peggio, però, è stata la passeggera, una coetanea e concittadina del conducente. E’ stata immediatamente soccorsa e accompagnata d’urgenza dagli operatori del 118 presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Al termine dei riscontri medici, il personale sanitario, le sono state riscontrare diverse lesioni dovute all’impatto e ora giudicate guaribili nell’arco di trenta giorni. Fortunatamente non è in pericolo di vita, ma la ragazza è stata ricoverata.

Ferite meno preoccupanti, invece, per il conducente: è stato visitato nell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase. I medici lo hanno medicato e poi sottoposto agli esami alcolemici e tossicologici, per un’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti o alcol prima di mettersi alla guida. Gli esiti, però, non sono ancora disponibili.  Sarà la ricostruzione del sinistro, da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase, a stabilire se possa essersi trattato di un colpo di sonno, di un malore o di una semplice distrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento