Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Con l'auto nella galleria sfondano vetrina "Toticchio"

Tentato furto nella notte ai danni del noto negozio di articoli sportivi che si trova nella galleria Mazzini di Lecce. Con un'auto, risultata rubata a Brindisi, buttato giù il cristallo e poi fuggono

Hanno tentato il maxi-colpo con il più classico dei sistemi, sfondando la vetrina laterale con una macchina utilizzata come ariete per frantumare i vetri e aprirsi un adeguato spazio per razziare il negozio di abbigliamento sportivo "Toticchio", sotto la galleria Mazzini, nel centro di Lecce. Ma il furto è fallito, perché scattato l'allarme, i malviventi sono scomparsi appena giunta una pattuglia della Sveviapol. La segnalazione è stata raccolta dalle guardie giurate intorno alle 4 e 30. Con ogni probabilità i ladri, tre persone incappucciate, si sono piazzati di fronte la vetrina del negozio con la parte posteriore di una Fiat "Bravo", perché se avessero tentato di sfondare il cristallo con l aparte anteriore del mezzo, quasi sicuramente avrebbero danneggiato il motore e quindi compromesso la loro fuga.

L'autovettura, risultata rubata lo scorso 15 febbraio a Brindisi, è stata posizionata davanti al negozio preso di mira e dopo aver inserito la retromarcia chi si trovava al volante a fatto salire su di giri il motore e quindi si è scagliato contro la vetrina. Il violento urto ha mandato in frantumi il cristallo. Ma la razzia di capi d'abbigliamento non è andate a termine: gli agenti della Sveviapol, giunti sul posto dopo l'allarme lanciato dal sistema di sicurezza alla centrale operativa, hanno infatti incrociato i malviventi mentre si davano alla fuga a gambe levate. Il mezzo, abbandonato, è stato sequestrato. Anche gli agenti della squadra mobile sono giunti sul posto, per raccogliere le prime informazioni e avviare le indagini.

Il punto vendita di articoli sportivi sarebbe sprovvisto di telecamere, anche se occhi digitali sono piazzati su un negozio adiacente e su un secondo dalla parte opposta della galleria. Ora gli investigatori della Questura di Lecce stanno visionando i filmati, ma potrebbe esserci un cono d'ombra sugli spazi in cui avrebbero armeggiato i banditi. Intanto, si ripropone il problema della sicurezza all'interno della galleria, spesso ostaggio di vandali e atti di teppismo che deturpano uno spazio della città mai decollato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto nella galleria sfondano vetrina "Toticchio"

LeccePrima è in caricamento