rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Con l’hashish per strada, dichiara: “In casa non c'è nulla”. Ma spunta altra droga da un ripostiglio

Un ventenne leccese è stato arrestato ieri dai carabinieri della sezione radiomobile dopo le perquisizioni personale e domiciliare. La pm ha disposto la misura cautelare dei domiciliari

LECCE - Alla vista dei carabinieri, nei pressi dell’ex caserma di Santa Rosa, a Lecce, ha accelerato la marcia e ha compiuto una manovra singolare nel tentativo di non incappare in un controllo. Ma i militari, insospettiti, poco dopo sono riusciti a bloccarlo e il giovane a bordo dello scooter non ha avuto scampo. Si tratta di Gabriele Valerio Sances, 20enne di Lecce, finito agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ accaduto ieri pomeriggio, dopo le perquisizioni personale e domiciliare.

Non appena è stato fermato per strada, il giovane ha manifestato molta agitazione e nervosismo, e la ragione non ha lasciato attendersi: addosso aveva un involucro di hashish dal peso di 0,66 grammi.

Ma il grosso della droga, è stata recuperata in casa. Varcata la soglia, il personale dell’Arma aveva sollecitato il ragazzo a consegnare altra sostanza stupefacente, ma questo aveva negato tale circostanza. Come detto, però, le verifiche tra le mura domestiche avrebbero confermato i dubbi degli investigatori. In un ripostiglio, sotto ad alcuni secchi, era stato nascosto un panetto parzialmente utilizzato di circa 73 grammi e altri tre involucri. Nello stesso ripostiglio, inoltre, sono state trovate numerose buste dello stesso colore (verde), di quelle utilizzate per confezionare lo stupefacente.

Tutto il materiale e la droga rinvenuta (per un totale di circa 84 grammi) sono stati sequestrati.

L’arresto è stato eseguito dai carabinieri della sezione radiomobile di Lecce, coadiuvati dai colleghi della stazione di San Pietro in Lama.

Informato dell’accaduto il magistrato di turno, la pubblico ministero Donatina Buffelli, è stata disposta la misura cautelare dei domiciliari.

Nei prossimi giorni si terrà l’interrogatorio di convalida, in cui Sances sarà difeso dall’avvocato Giuseppe Serratì.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l’hashish per strada, dichiara: “In casa non c'è nulla”. Ma spunta altra droga da un ripostiglio

LeccePrima è in caricamento