Con la fiamma ossidrica tentano di forzare bancomat

Nardò: hanno atteso la notte per tentare di forzare lo sportello automatico di un istituto di credito nella stazione Q8 della zona industriale. Traditi dal sistema di allarme. Surbo: furto in una casa

b-11
NARDO' - Hanno atteso la notte per tentare di forzare lo sportello bancomat di un istituto di credito che si trova nella stazione di servizio della Q8 a Nardò, zona industriale, in via Lecce, nei pressi della multisala "Pianeta cinema".

E per portare a termine il colpo si erano organizzati portandosi dietro tanto di fiamma ossidrica, cannello e bombola di gas, consapevoli del fatto che alle 3 di notte, l'ora in cui i ladri sono entrati in azione, nessuno si sarebbe potuto accorgere di loro. Obiettivo dei ladri, raggiungere la cassa del bancomat servendosi della fiamma ossidrica, appunto, per poi appropriarsi delle banconote.

Ma qualcosa è andata loro storta. I sistemi di allarme ad infrarossi di cui dispone la stazione di servizio, si sono azionati per avere rilevato qualcosa che non rientrava nei parametri di sicurezza, inviando l'allarme alla centrale della Sveviapol. E così sul posto sono giunte le pattuglie dell'istituto di vigilanza e dei carabinieri della Compagnia di Gallipoli, mettendo in fuga i malviventi. Le guardie giurate hanno infatti subito segnalato alle forze dell'ordine la fuga una Alfa 156, di colore nero, con a bordo 4 persone, che si allontanava dall'area della Q8 a tutta velocità, facendo perdere le tracce.

Le indagini per risalire agli autori del tentato furto sono affidate agli agenti di polizia del commissariato di Nardò.

Furto in abitazione di Surbo: rubati ori e soldi per 700 euro
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SURBO - Torna l'incubo dei furti in appartamento, nel Salento. Ignoti, la scorsa notte, sono riusciti a penetrare all'interno di un'abitazione al civico 39 di via Enrico Fermi, alla periferia di Surbo. La proprietaria di casa, una donna di 65 anni, pensionata, era assente al momento dell'entrata sulla scena dei ladri e la scoperta è avvenuta dopo mezzanotte. I ladri, dopo effrazione dell'ingresso, hanno perlustrato le stanze in cerca di oggetti di valore. Alla fine, sono riusciti a trovare 200 e qualche monile in oro, per il valore di 500 euro, non coperto d'assicurazione. Arraffati soldi e gioielli, hanno fatto perdere le tracce. Il furto è stato denunciato alla stazione dei carabinieri locali, intervenuti insieme a personale del nucleo operativo radiomobile di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento