Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Concussione, arrestato tecnico comunale. La pretesa, mille euro da una ditta

Un 55enne di Taurisano è da ieri ai domiciliari. Il titolare di una ditta di servizi, che martedì aveva denunciato la richiesta, si è presentato all'incontro concordato con banconote fotocopiate dagli agenti del locale commissariato

TAURISANO – Arresti domiciliari per un tecnico istruttore dell’ufficio Lavori Pubblici del Comune di Taurisano. A Lucio Orlando, 55enne del posto, viene contestato il reato di concussione: l’uomo avrebbe richiesto al titolare di una società di servizi il versamento di mille euro per lavori eseguiti per conto dell’ente. Una volta scontata la fattura, l’imprenditore sarebbe infatti stato sollecitato a consegnare la somma e gli sarebbe stata paventata la possibilità di altre commesse in cambio di una percentuale.

Lucio ORLANDO-2La denuncia è stata presentata al commissariato di Taurisano martedì scorso: la vittima ha specificato che era stato concordato per il giorno successivo un incontro per il passaggio del denaro, presso un’agenzia immobiliare. E’ stato dunque predisposta un’operazione - coordinata dal commissario Salvatore Federico -per cogliere l’ingegnere in flagranza di reato.

Quando l’imprenditore si è regolarmente presentato all’appuntamento protando 950 euro, l'ingegnere non poteva immaginare che le banconote erano state fotocopiate dagli agenti del commissariato, appostati nelle vicinanze. Per il professionista, su disposizione del pubblico ministero di turno, sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concussione, arrestato tecnico comunale. La pretesa, mille euro da una ditta

LeccePrima è in caricamento