Insulti, botte e abusi nei confronti della convivente: condannato in abbreviato

È di 3 anni e 8 mesi di reclusione il verdetto emesso dal gip nei riguardi di un 44enne di Monteroni. L’uomo fu arrestato lo scorso novembre

LECCE - Avrebbe offeso in tutti i modi e minacciato di morte la sua convivente e le figlie di questa, nate da una precedente relazione, l’avrebbe presa a schiaffi, calci e pugni tanto da provocarle in un’occasione traumi in diverse parti del corpo che resero necessario il ricorso della donna a cure ospedaliere.

Ma non finisce qui. In una circostanza avrebbe abusato della malcapitata, mentre il figlioletto dormiva al suo fianco. Queste le accuse che, lo scorso novembre, portarono in carcere P.Q., un 44enne di Monteroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina, l’uomo (attualmente ai domiciliari) è stato condannato a 3 anni e 8 mesi di reclusione (a fronte della richiesta del pubblico ministero Paola Guglielmi di 4 anni e 8 mesi) nel processo discusso col rito abbreviato davanti al giudice per l’udienza preliminare Carlo Cazzella. L’imputato era difeso dall’avvocato Luigi Rella. La presunta vittima era parte civile con l’avvocato Stefania Mercaldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento