Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Palpeggiamenti su una minorenne: confermata condanna per l’ex capostazione

La sentenza della corte d’Appello di Lecce, del 20 settembre, riprende il verdetto di tre anni prima. L’episodio nel luglio del 2011

Il Tribunale di Lecce

SANARICA – Confermata la condanna in Appello nei confronti  di Antonio Valente, ex capostazione di 71 anni (l'età si riferisce al momento dell'episodio), originario di Tricase, accusato di atti sessuali nei confronti di una (all’epoca dei fatti) minorenne di Sanarica. La sentenza della Corte di Appello di Lecce è di cinque giorni addietro e rimarca quella già emessa, il 4 giugno del 2014: l’anziano è stato condannato a una pena di un anno e due mesi di reclusione. E’ stato inoltre interdetto da qualsiasi incarico pubblico, ma anche privato, nel quale vi siano minori.

Il 71enne, secondo i giudici, dovrà anche risarcire i danni di 10mila euro, per le spese legali e processuali. Tutto è cominciato il 14 luglio del 2011. La vittima, all’epoca dei fatti, aveva appena 15 anni. La ragazzina si trovava all’interno del cortile della stazione ferroviaria, per attendere il treno. Il 71enne, capostazione in pensione, si avvicinò alla ragazzina che, intanto, stava per lasciare lo scalo in sella alla sua bicicletta.

L’anziano avrebbe così dato sfogo alle proprie morbosità, con palpeggiamenti sessuali nei confronti dell’adolescente e . Quest’ultima, giunta a casa in stato di agitazione, ha raccontato l’accaduto ai genitori. Accompagnata presso l’ospedale di Poggiardo a causa dello stato d'ansia, ha denunciato l’episodio ai carabinieri della stazione di Muro Leccese, assistita all’avvocato Sergio Santese del Foro di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggiamenti su una minorenne: confermata condanna per l’ex capostazione

LeccePrima è in caricamento