Consiglio di Stato: i corsi Vision possono proseguire

Possono proseguire ed essere completati i corsi dei master post lauream della Vision 2000 in favore dei giovani laureati pugliesi risultati beneficiari delle borse di studio "Ritorno al futuro"

Possono proseguire ed essere completati i corsi dei master post lauream attivati da Vision 2000 Srl in favore dei giovani laureati pugliesi risultati beneficiari delle borse di studio relative alla procedura concorsuale indetta dalla Regione Puglia con l'avviso pubblico numero 1/2008, intitolato "Ritorno al futuro". E' quanto ha recentemente statuito il Consiglio di Stato (sezione V, presidente La Medica, estensore Capuzzi), rigettando la duplice istanza di tutela cautelare proposta dalla Regione Puglia avverso le due sentenze del Tar di Bari che, appena nel gennaio scorso, avevano accertato l'illegittimità del provvedimento amministrativo con cui la Regione Puglia aveva escluso dal beneficio del finanziamento pubblico circa 750 giovani neolaureati pugliesi che avevano scelto Vision 2000 Srl quale organismo erogatore dei master post lauream finanziabili dalla Regione.

In grado di appello la Regione Puglia, patrocinata dall'avvocato Sabina Ornella di Lecce, aveva chiesto la sospensione delle due sentenze del Tar di Bari per effetto delle quali i giovani laureati pugliesi erano stati riammessi al beneficio del finanziamento pubblico e Vision 2000 Srl si era attivata per l'erogazione dei master post lauream. A fronte delle tesi regionali, tuttavia, i giudici di Palazzo Spada hanno dato ragione alle argomentazioni difensive dedotte dalla Società Vision 2000 e dai numerosi neolaureati vincitori della borsa di studio, tutti rappresentati in giudizio dagli avvocati Ernesto e Saverio Sticchi Damiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
I giudici di appello, infatti, hanno aderito alle prospettazioni offerte dalle parti appellate, ritenendo necessario, nell'attuale fase, consentire il completamento della frequenza dei master post lauream in favore dei giovani beneficiari della borsa di studio, così evitando di precludere a numerosi neolaureati pugliesi la possibilità di beneficiare di una fondamentale chance di crescita culturale e di formazione professionale ai fini dell'auspicato inserimento sul mercato del lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento