Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Ss 275, nessuna riforma dell'ordinanza del Tar in vista dell'udienza nel merito

Il 9 maggio i giudici amministrativi leccesi hanno accolto la richiesta di sospensiva degli effetti dell'annullamento da parte di Anas del contratto di aggiudicazione a Ccc - Igeco. A luglio scorso il Consiglio di Stato aveva stravolto la graduatoria

Il tratto iniziale della Ss 275.

ROMA – Per la Sezione Quarta del Consiglio di Stato, investito nuovamente della vicenda dell’aggiudicazione dei lavori della Strada statale 275, è necessario attendere la discussione nel merito del Tar di Lecce, fissata per l’8 di luglio.

I giudici amministrativi della sede di Lecce il 9 di maggio hanno disposto l’accoglimento della richiesta di sospensiva, avanzata dall’associazione di impresa Ccc – Igeco, del provvedimento con cui Anas, seguendo un’indicazione proprio del Consiglio di Stato (4 luglio 2014), aveva annullato il primo contratto per poter procedere all'assegnazione dell’opera al raggruppamento temporaneo di imprese Matarrese - Coedisal, inizialmente giunto quarto.

Per il Consiglio di Stato il ritiro in autotutela disposto da Anas non può essere considerato come atto di mera esecuzione della sentenza del luglio scorso, essendo in discussione la competenza stessa all’annullamento del contratto. Il ricorso era stato presentato dagli avvocati Pietro Quinto e Corrado Morrone per conto della Matarrese e in udienza erano presenti anche Ernesto Sticchi Damiani e Giuseppe Morbidelli per Ccc e l’avvocatura generale dello Stato per Anas.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ss 275, nessuna riforma dell'ordinanza del Tar in vista dell'udienza nel merito

LeccePrima è in caricamento