menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Vito Fazzi di Lecce

L'ospedale Vito Fazzi di Lecce

Morì durante il trasporto in ospedale, disposta la consulenza

Un medico del "Fazzi", uno del pronto soccorso di Gallipoli e due infermiere del 118 sono indagati per il decesso di Maria Teresa Musica, morta nel 2010, nel corso del trasferimento dal nosocomio leccese a quello gallipolino

LECCE – Sono quattro i medici indagati per la morte di Maria Teresa Musica, la donna deceduta nell’ottobre del 2010 nel corso di un trasferimento dall’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce a quello di Gallipoli. Seconda l’ipotesi accusatoria la paziente, un soggetto cardiopatico che aveva subito un intervento, sarebbe stata trasferita senza essere prima stabilizzata.

Una presunta negligenza che sarebbe costata la vita alla donna, Maria Teresa Musica, che morì in ascensore. Gli indagati, un medico del “Fazzi”, due infermiere del 118 ed un medico del pronto soccorso di Gallipoli, sono accusati di omicidio colposo. A dare avvio all’inchiesta fu la denuncia dei parenti della vittima, che in un esposto evidenziarono presunte responsabilità del personale dei due nosocomi.

Oggi il gip Alcide Maritati ha conferito, in sede d’incidente probatorio, l’incarico a due esperti, il cardiologo Marco Nazzaro e il medico legale Carmen Sementa, di stabilire se vi siano state omissioni e negligenze da parte del personale medico e sanitario coinvolto. I risultati della consulenza saranno poi acquisiti agli atti processuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento