Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Contatore manomesso nel bar per un ammanco di 40mila euro. Un arresto

Il gestore del bar "New Orleans", sito in viale Leopardi, a Lecce, è accusato di aver alterato il dispositivo che calcola il consumo di energia, per farne risultare una quantità minore. In attesa dell'udienza di convalida, si trova ai domiciliari

LECCE – Un furto di energia elettrica tale da determinare un ammanco di circa 40mila euro. E’ questa la stima effettuata dai tecnici di Enel chiamati in causa dai carabinieri della stazione di Lecce che nel pomeriggio di oggi hanno arrestato Marco Persano, gestore del bar “New Orleans”, sito in viale Leopardi, al civico 158.

Le indagini erano in corso da tempo e il controllo mirato effettuato dai militari nelle scorse ore ha confermato i sospetti, facendo scattare la misura restrittiva. Il contatore, infatti, era stato modificato in modo che risultasse un PERSANO-2consumo di energia minore di quello effettivo. Una tecnica non nuova, ma che risulta comunque molto efficace, considerando soprattutto i consumi medi che si generano in un bar, tra banconi, frigoriferi e apparecchiature varie.

In attesa dell’udienza di convalida, il sostituto procuratore, Elsa Valeria Mignone, ha disposto il regime della detenzione domiciliare per il 31enne gestore del locale pubblico e residente a Surbo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contatore manomesso nel bar per un ammanco di 40mila euro. Un arresto

LeccePrima è in caricamento