Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Contestano l'arbitro con una pioggia di sputi, due tifosi finiscono nei guai

E' successo domenica a Poggiardo, dove i padroni di casa hanno pareggiato 2-2 con il Memory Campi. Identificati dai carabinieri

SCORRANO - Tecnicamente, rispondono del fatto di aver violato gli articoli 6 bis e 6 ter della legge numero 401 del 13 dicembre 1989, riguardante la correttezza e sicurezza nello svolgimento delle manifestazioni sportive.

Di fatto, sono stati puniti per aver espresso in maniera decisamente poco urbana il loro disappunto verso l’arbitro, indirizzandogli addosso una pioggia di sputi, dopo la gara di calcio fra Poggiardo e Memory Campi, terminata 2 a 2, con una rimonta degli ospiti. Una partita svoltasi domenica scorsa, 7 ottobre, e valevole per la terza giornata del campionato di Prima categoria, girone C.

Nei guai sono finiti due tifosi della squadra locale, P.A., 33enne, e M.D., 44enne, entrambi residenti a Poggiardo. A procedere nei loro confronti, i carabinieri della stazione locale, che domenica erano al campo sportivo “Nino De Santis” in servizio di ordine pubblico. Gli accertamenti sono iniziati subito dopo il termine della gara.

Le contestazioni nei confronti del direttore di gioco designato, Palo Schimera di Casarano, si sono fatte molto vivaci al triplice fischio. E in particolare, i due sostenitori successivamente identificati, nel momento in cui il direttore di gara è passato nei pressi degli spalti, avrebbero iniziato a sputare addosso a ripetizione. Una manifestazione di disappunto decisamente sgradevole, e che è costata loro molto cara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contestano l'arbitro con una pioggia di sputi, due tifosi finiscono nei guai

LeccePrima è in caricamento