Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Pranzo da 300 euro, ma non pagano il conto: via dopo aver chiesto il digestivo

Si tratta di alcune famiglie provenienti da fuori provincia che avevano preso posto presso l'Osteria della Divina Provvidenza. Al vaglio alcune immagini

LECCE - Si sono alzati e sono andati via senza pagare il conto di 300 euro, approfittando del fatto che la proprietaria del locale si fosse allontanata per prendere la sambuca che avevano chiesto come digestivo per concludere un lauto pranzo da vacanzieri.

Un raggiro della peggior specie, perché lesivo del lavoro altrui, si è consumato ieri presso l'Osteria della divina provvidenza, a Lecce. Intorno alle 13 di una giornata nella quale Lecce è stata presa d'assalto dai turisti, in quattordici hanno preso posto nella sala interna del locale, che si trova in via Leonardo Prato, a poche decine di metri da piazzetta Castromediano. La comitiva, composta da uomini, donne e bambini, proveniva dall'area del Barese. La ristoratrice e il personale non hanno faticato a riconoscere il modo di parlare marcatamente dialettale.

Approfittando della naturale confusione generatasi nel locale che si era andato intanto progressivamente riempiendo e della premura della proprietaria, che voleva assecondare la loro specifica richiesta, il gruppetto ha lasciato il tavolo e ha fatto perdere le proprie tracce. Un tentativo di ricerca è stato fatto nei paraggi non appena è stata notata quella che è stata una vera e propria fuga. Nelle prossime ore saranno acquisite le immagini di un impianto di videosorveglianza installato nelle vicinanze, dopo di che, probabilmente, si procederà alla denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pranzo da 300 euro, ma non pagano il conto: via dopo aver chiesto il digestivo

LeccePrima è in caricamento