Contributi all'istituto per ciechi in odor di truffa, procedimento spostato a Milano

Il giudice Giulia Proto, chiamata a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata per 21 imputati, ha accolto l’eccezione sull’incompetenza territoriale sollevata dai difensori

LECCE - Non proseguirà a Lecce il procedimento sui finanziamenti in odor di truffa ottenuti dall’Istituto per ciechi “Anna Antonacci” di Lecce. Lo ha deciso questa mattina il giudice Giulia Proto che, al termine dell’udienza preliminare, ha rinviato gli atti alla Procura di Milano, accogliendo la tesi dei difensori secondo la quale le somme furono versate sul conto corrente aperto dall’istituto nel capoluogo lombardo.

Sono 21 gli imputati rispetto ai quali il pubblico ministero Maria Vallefuoco aveva chiesto il rinvio a giudizio e tra questi ci sono: Maurizio Antico, 60 anni, di Galatone, rappresentante legale dell’istituto, il vicepresidente Antonio Donno, 52, di Lecce, il dirigente pro-tempore del servizio politiche sociali della Provincia (fino al gennaio 2014) Gilberto Selleri, 68, di Lecce, e il suo successore Massimo Evangelista, 66, di Lecce, la funzionaria e responsabile del procedimento Elisa Paladini, 50 anni, di Monteroni, e una dipendente dell’Ente Giuseppina Carluccio, 43, di Otranto.

Stando alle indagini condotte dagli uomini della guardia di finanza di Lecce, alcune delle somme ottenute nell’ambito di alcuni progetti (per esempio quello presentato l’11 marzo 2011 sull’attivazione di un centro diurno finalizzato al recupero funzionale, lavorativo e sociale dei minorati della vista affetti da handicap aggiuntivi, per una cifra complessiva di 260mila) sarebbero state destinate a scopi diversi, come quella dell’avviamento di un b&b e affittacamere nello stesso immobile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fanno parte del pool difensivo, gli avvocati: Giuseppe Terragno, Luciano De Francesco, Anna Centonze, Silvio Verri, Stefano Maggio, Roberto Gualtiero Marra, Andrea Conte, Luigi Suez, Roberta Romano, Americo Barba, Andrea Starace, Cristiano Solinas, Tommaso Stefanizzo, Luigi Rella, Anna Inguscio, Domenico Bitonto, Angelo Masini, Alessandra Liliana Tomasi e Gianfranco Gemma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento